Venerato a CN24: “Napoli, a giugno sarà rivoluzione: saluterà anche Ancelotti. Younes potrebbe partire a gennaio”

Ciro Venerato, giornalista della RAI, è intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24 Live:

“I problemi del Napoli non si possono risolvere con il calciomercato. Ci vuole ben altro, in questo momento bisogna far chiarezza all’interno del club. Bisogna capire che tipo di potere è stato dato ad Ancelotti. Bisogna risolvere anche i rapporti umani con alcuni calciatori, al di là dei rinnovi”.

“Si rischia l’ammutinamento in campo perché la prestazione del Genoa mi lascia dubbi, spero di sbagliarmi: temo molto la trasferta del Napoli contro il Milan perché l’ultima gara mi ha lasciato sgomento. Non so quanto Ancelotti possa essere influente dopo la sosta delle Nazionali”.

“Lobotka? Mi arrivano smentite per gennaio, non mi risulta che il Napoli ci stia pensando. A giugno si vedrà. Però è una situazione difficile da analizzare in quanto da qui a gennaio possono cambiare tati fattori come la presenza di Ancelotti o il modulo che verrà utilizzato”.

“L’idea del Napoli è conservativa a gennaio e rivoluzionaria a giugno: cambierà tutto anche l’allenatore”.

“Fabian Ruiz-Barcellona? Il calciatore piace, anche perché la società blaugrana deve rifondare il centrocampo visto che l’età avanza per Rakitic e Vidal. Sarà difficile rinnovare il contratto al calciatore, è una partita ancora aperta”.

“Berge? Se il Napoli va a trattare un calciatore pedinato del Liverpool, arriva secondo. Si sa benissimo che ci sono club più importanti nel mondo. Berge piace ma non so se arriverà. Anche Haland piace ma costa troppo essendo il Napoli un club di medio-alta fascia”.

“Younes? E’ un giocatore che non rientra nei piani tecnici, probabile che se a gennaio arrivasse l’offerta giusta potrebbe andar via”.

 

CashbackDeals.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: